Cerca nel sito

Countdown iscrizione contest

In questo momento non ci sono contest in programma ai quali è possibile iscriversi.

Trigonostigma heteromorpha

 

Trigonostigma heteromorpha

(Dunker, 1904)

 

 

Trigonostigma heteromorpha

 

Bellissimo e simpatico pesciolino ideale per chi alle prime armi cerca un pesce vivace, robusto e facile da allevare. Adatto anche ad acquari di dimensioni medio piccole, preferibilmente non meno di 60 litri netti comunque.
Difficoltà d'allevamento: minima. Pesce davvero robusto e poco esigente, consigliatissimo anche ai neofiti.

 

Fotogallery Trigonostigma heteromorpha

Nome scientifico:

Trigonostigma heteromorpha


Note al Nome Scientifico:

viene spesso chiamato con il “vecchio” nome scientifico Rasbora heteromorpha in vigore fino al 1999.


Nomi comuni:

Rasbora
Pesce Arlecchino


Famiglia:

Cyprinidae


Luogo d’origine:

Asia Sudorientale (Malaysia, Singapore, Sumatra, Thailandia)


Morfologia:

corpo romboidale sui cui lati spicca un bellissimo triangolo blu scuro, quasi nero. Riflessi rossi ed argentati dal resto del corpo. Pinne dorsale ed anale colorate in parte di rosso.


Dimensioni:

fino a 6 cm


Dimorfismo sessuale:

da adulta le femmina è distinguibile dalla pancia più ingrossata che tende a conferirgli un aspetto più tozzo rispetto ai maschi, decisamente più snelli; il sesso è distinguibile (ma non sempre con certezza) anche osservando la macchia scura cuneiforme presente sui lati, nei maschi la macchia è leggermente più pronunciata e, nella parte bassa, si allunga fino ad avvicinarsi agli opercoli branchiali.


Dimensioni Minime Acquario:

almeno 60 Litri netti per un gruppetto di 5/6 esemplari.
Almeno 80 litri netti per un gruppetto di 10 esemplari.


Valori consigliati per l’acqua:

- PH 6,2 / 7,0
- GH 5 / 10 °dGH
- Temperatura 23 / 26 °C


Allestimento acquario d'allevamento:

ama acquari ricchi di piante, con un buon filtraggio.


Alimentazione:

Onnivoro. Accetta qualunque mangime commerciale sia in scaglie sia in granuli. E’ importante offrirgli una alimentazione completa e varia, comprendente anche liofilizzato e saltuariamente alimento vivo (ad es. Larve di Zanzara).


Livello di nuoto:

centrale


Comportamento:

pesce pacifico e di gruppo apprezzato appunto per il suo carattere sempre calmo e tranquillo, va introdotto sempre in gruppetti di almeno 5 / 6 esemplari, ma per goderseli veramente in tutto il loro splendore occorre superare i 10 esemplari. E’ bellissimo vederli nuotare in gruppo in quanto tendono a spostarsi sempre tutti assieme in fila indiana senza quasi mai sparpagliarsi.


Biocenosi:

ideale per acquari di comunità con pesci di pari taglia o anche più grandi, purchè non aggressivi.



La Riproduzione


Livello difficoltà:

medio


Modalita' Riproduttiva:

specie ovipara


Maturità sessuale:

non si hanno dati certi in merito.


Formazione della Coppia:

quando si noterà la coppia esibirsi nei primi giochi amorosi e staccarsi dal gruppo, va inserita nell' Acquario da Riproduzione.


Acquario di Riproduzione:

la riproduzione di Trigonostigma heteromorpha va tentata in apposito acquario riproduttivo, anche di piccole dimensioni, purchè provvisto di almeno una pianta a foglie larghe (consigliate Anubias e soprattutto Cryptocoryne). E' bene regolare al minimo il filtro e mettere del materiale a maglia fittissima (ad esempio "tulle" o "organza") a protezione delle bocchette di aspirazione, ciò eviterà che le larve vengano in parte aspirate dal filtro.


Valori consigliati per l'acquario riproduttivo:

valori come per acquario d'allevamento.
Capacità minima 10 litri netti.


Deposizione e Fecondazione:

la femmina depone le uova appiccicandole sulla “pagina” inferiore di foglie larghe (Anubias e Cryptocoryne tra le preferite) dopo un entusiasmante rituale d’amore. Purtroppo in acquari di comunità è praticamente impossibile che le uova arrivino alla schiusa in quanto vengono divorate dai pesci presenti, genitori compresi. Per questo motivo, successivamente alla deposizione, i riproduttori vanno subito levati.


Schiusa e Primi Giorni:

la schiusa avviene dopo 24 / 36 ore.
Per i primi 5 giorni gli avannotti si ciberanno del sacco vitellino.


Gli Avannotti:

dopo 5 giorni, terminato il sacco vitellino, gli avannotti vanno nutriti con naupli di Artemia Salina appena schiusi. Dopo un paio di settimane si può iniziare a somministrare progressivamente anche mangime in scaglie finemente polverizzato.

Ultimo aggiornamento (Giovedì 28 Gennaio 2010 17:29)

 

Iscriviti al sito/forum di AE

Ultime dal forum
Re: Eccomi
Inviato da Peximus
ieri alle 22:33
Re: L'arca di Paperino
Inviato da paperino
18/02/2018 22:25
Re: Hello Kitty 20 litri
Inviato da paperino
18/02/2018 21:52
Re: Sempre Sulawesi
Inviato da marcello
17/02/2018 17:25
Re: Eccomi
Inviato da Pierre
17/02/2018 11:08
Re: AGA Contest 2017 - Resultati e foto
Inviato da paperino
16/02/2018 23:31
Re: Presentazione
Inviato da Andrea Perotti
8/02/2018 15:59
Re: Nuovo 20 litri - Layout
Inviato da erFalco
7/02/2018 19:35
Re: BBA - chi le ha mai debellate definitivamente ?
Inviato da marco66
1/02/2018 17:38
Re: fertilizzazione fai da te
Inviato da marco66
29/01/2018 13:08
Calendario eventi
Febbraio 2018
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 1 2 3 4
Prossimi eventi
Nessun evento
Dalle Fotogallery
Negozi Convenzionati

http://www.Petpassion.it

http://www.acquarishop.it/

Lo staff di AquaExperience ricorda che i contenuti degli articoli e delle schede presenti in questo sito sono frutto di esperienze personali e pertanto spesso non ripercorribili con medesimi risultati in altre sedi e in altri acquari. Ciò che funziona perfettamente in un acquario potrebbe non funzionare per nulla in un altro. Lo staff di AquaExperience e gli autori del materiale in esso presentato non potranno quindi in alcun modo essere considerati responsabili per eventuali danni a persone, cose o animali derivanti dall'applicazione dei contenuti di tale materiale.