Cerca nel sito

Countdown iscrizione contest

In questo momento non ci sono contest in programma ai quali è possibile iscriversi.

Ludwigia glandulosa

 

Ludwigia glandulosa

 

 

Ludwigia glandulosa

 

Pianta palustre a stelo. Ben si adatta alla vita sommersa risultando di facile coltivazione in acquario a patto di fornirle adeguati nutrienti. Pianta a crescita media/rapida a seconda delle condizioni, raggiunge agevolmente i 50 cm.

 

Fotogallery Ludwigia glandulosa

 

Nome scientifico

Ludwigia glandulosa


Nomi comuni

Ludwigia perennis



Famiglia

Onagracee



Origine

America settentrionale (rinvenibile in acquitrini e paludi).
Gli esemplari immessi nel mercato acquariofilo provengono però quasi esclusivamente da allevamenti asiatici.



Morfologia

tipica pianta palustre a stelo, con foglie lunghe e lanceolate.
La colorazione delle foglie può variare dal verde al marrone e al rosso a seconda dell'intensità luminosa.
Più forte e diretta la luce e più la pianta, se ben nutrita ed in condizioni idonee, assumerà un colore rosso acceso.


La Crescita

Pianta a crescita medio/rapida.
In natura è sua consuetudine ergersi rigogliosamente dallo specchio d’acqua, anche per due terzi della sua altezza massima, raggiungendo lunghezze prossime al metro. In acquari chiusi, sviluppandosi solo sommersa, raggiunge lunghezze inferiori, difficilmente oltre i 50 cm.

Visti il suo portamento e l'altezza raggiungibile si consiglia un acquario con colonna d'acqua non inferiore ai 30 cm.


Valori Acquario

PH: 5,5 / 7,5
GH: 5 / 20 °dGH
Temperatura: 20 / 28 °C
Luce: da media a forte


Allestimento Acquario

L’apparato radicale è esile e, per ben svilupparsi, necessita di un fondo fine e ricco di sostante nutritive. Fortemente consigliato l'installazione di impianto CO2.


Fertilizzazione

Importantissima una corretta fertilizzazione liquida (indispensabile il Ferro chelato) ed un regolare apporto di CO2.


Posizione In Acquario

Adatta a tutte le posizioni con preferenza per le zone centro posteriori, consiglio di posizionarla sotto la luce piena diretta.


Modalità di Riproduzione

per talea


Inserimento in Acquario

essendo coltivata prevalentemente emersa dagli allevatori è importante accorciare con decisione gli steli prima dell’inserimento in acquario, tenendo solo gli apici (la parte superiore rispetto al punto di taglio) di 12 / 15 cm .

Questa pianta ha il difetto di perdere facilmente le foglie basali se non sufficientemente illuminate.
È quindi preferibile piantare i fusti singolarmente, leggermente distanziati tra loro di almeno 4 / 5 cm, evitando che si ombreggino a vicenda.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 29 Marzo 2010 12:33)

 

Iscriviti al sito/forum di AE

Ultime dal forum
Re: presentazione
Inviato da Dreddone
20/07/2017 10:00
Re: Aquatlantis Ambiance 101
Inviato da Andrea Perotti
19/07/2017 20:00
carenza/eccesso hygrophyla
Inviato da Fletcher+8
18/07/2017 12:06
Re: Ticino ... ispirazioni rocciose
Inviato da marco66
16/07/2017 09:58
Equo Allium
Inviato da EQUO SRL
15/07/2017 15:28
Re: Barbus tetrazona malato?
Inviato da Peximus
13/07/2017 15:09
Re: ricetta per fondo da prato
Inviato da vinga
2/07/2017 13:29
Re: Ticino - Golasecca - 25 Giugno 2017
Inviato da Andrea Perotti
29/06/2017 22:26
Re: Patina "oleosa" biancastra
Inviato da marco66
21/06/2017 19:36
Re: Nano Acquario per caridine.
Inviato da parnic69
17/06/2017 10:40
Calendario eventi
Luglio 2017
L M M G V S D
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6
Prossimi eventi
Nessun evento
Dalle Fotogallery
Negozi Convenzionati

http://www.Petpassion.it

http://www.acquarishop.it/

Lo staff di AquaExperience ricorda che i contenuti degli articoli e delle schede presenti in questo sito sono frutto di esperienze personali e pertanto spesso non ripercorribili con medesimi risultati in altre sedi e in altri acquari. Ciò che funziona perfettamente in un acquario potrebbe non funzionare per nulla in un altro. Lo staff di AquaExperience e gli autori del materiale in esso presentato non potranno quindi in alcun modo essere considerati responsabili per eventuali danni a persone, cose o animali derivanti dall'applicazione dei contenuti di tale materiale.