Login    Iscriviti

una aiutino per riconoscimento

Riconoscimento, scelta, coltivazione, riproduzione e risoluzione problemi relativi alle piante d'acquario, acquaterrario e paludario.

Moderatore: Gruppo moderatori "La flora"

  • Autore
    Messaggio

una aiutino per riconoscimento

Messaggioda paperino » venerdì 6 aprile 2018, 22:34

qualcuno mi sa dire che pianta è questa?

è alta 10-12 cm e si propaga per stoloni... ce l'avevo in passato ma mi era sparita, non ricordo il nome! :wallbash:
“Davanti all'acquario si può star delle ore assorti in fantasticherie, come si contemplano le fiamme del caminetto o le rapide acque di un torrente. E si imparano molte cose durante questa contemplazione. Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all'acquario, e sull'altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo!”
Konrad Lorenz, L'anello di Re Salomone.
paperino
Legend
Legend

Avatar utente
 
Messaggi: 2589
Iscritto il: giovedì 31 dicembre 2009, 21:38
Località: Savona

Re: una aiutino per riconoscimento

Messaggioda paperino » sabato 7 aprile 2018, 23:08

Ci sono, credo, mi è venuta in mente: Eleocharis acicularis.
Pensavo anche a o Eleocharis parvula, ricordo che l'ho avuta, ma essendo molto piccola non riuscii a farla attecchire sull'akadama per realizzare un pratino.
Le piante che ho piantumato provenivano da un acquario poco spinto e senza CO2 e hanno foglie anche di 10-12 cm, per cui sono quasi certo si tratti di o Eleocharis acicularis :)
“Davanti all'acquario si può star delle ore assorti in fantasticherie, come si contemplano le fiamme del caminetto o le rapide acque di un torrente. E si imparano molte cose durante questa contemplazione. Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all'acquario, e sull'altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo!”
Konrad Lorenz, L'anello di Re Salomone.
paperino
Legend
Legend

Avatar utente
 
Messaggi: 2589
Iscritto il: giovedì 31 dicembre 2009, 21:38
Località: Savona

Re: una aiutino per riconoscimento

Messaggioda Andrea Perotti » domenica 8 aprile 2018, 10:26

Se è E. acicularis te ne renderai conto con la crescita dopo il superamento del trapianto di acquario... perchè tendono a formare germogli sull'estremità superiore delle foglie (solo una foglia ogni tot però...) dai quali si sviluppa una nuova foglia, ciò porta col tempo ad una conformazione un po' "confusionaria" dei ciuffi, che tendono un po' ad "aggrovigliarsi" nella parte alta in quanto appunto si trovano sempre foglie "apicali" (passami il termine...) che dipartono in modo non allineato rispetto a tutte le altre...

Life is a game .... quindi palla lunga e pedalare...
Andrea Perotti
Autore amministratore
Autore amministratore

Avatar utente
 
Messaggi: 14014
Iscritto il: giovedì 19 novembre 2009, 1:21
Località: Prov. Varese

Re: una aiutino per riconoscimento

Messaggioda paperino » lunedì 14 maggio 2018, 23:31

niente germogli... forse potrebbe essere o Eleocharis parvula, ma le foglie non sono aghiformi, piuttosto nastriformi. Potrebbe essere Helanthium tenellum? I ciuffetti hanno attecchito bene, sono alti 6-7 cm e credo si diffondano per rizomi...
“Davanti all'acquario si può star delle ore assorti in fantasticherie, come si contemplano le fiamme del caminetto o le rapide acque di un torrente. E si imparano molte cose durante questa contemplazione. Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all'acquario, e sull'altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo!”
Konrad Lorenz, L'anello di Re Salomone.
paperino
Legend
Legend

Avatar utente
 
Messaggi: 2589
Iscritto il: giovedì 31 dicembre 2009, 21:38
Località: Savona

Re: una aiutino per riconoscimento

Messaggioda Andrea Perotti » martedì 15 maggio 2018, 10:44

potrebbe anche essere ... ma tieni conto che ci sono un sacco di piante non comuni sul mercato acquariofilo, ma che comunque in acquario crescerebbero bene, quindi potrebbe essere una specie non comune per acquario, e che quindi a vederla non si riesce a ricondurla a nessuna delle "solite" specie tra le quali si è abituati a scegliere... Il solo genere Eleocharis ad esempio conta oltre 250 specie.... mentre il genere Vallisneria ne conta 7 di specie, ma anche alcune sottospecie e/o varietà cultivar...

Life is a game .... quindi palla lunga e pedalare...
Andrea Perotti
Autore amministratore
Autore amministratore

Avatar utente
 
Messaggi: 14014
Iscritto il: giovedì 19 novembre 2009, 1:21
Località: Prov. Varese

Torna a Piante acquatiche e palustri

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron